DOMENICA AL TEATRO DON BOSCO: “TUTTI PAZZI PER IL TEATRO”

Postato il

Tutti pazzi per il teatro
Tutti pazzi per il teatro

SAN PIETRO VERNOTICO – Domenica 27 gennaio al teatro don Bosco di San Pietro Vernotico con inizio alle ore 20,30 andrà in scena la seconda delle otto commedie in programma per la nona edizione del concorso teatrale amatoriale organizzato dall’associazione culturale “Domenico Modugno”. La volontà di cimentarsi in opere e copioni sempre diversi, la convinzione che il confronto, l’apertura mentale, lo scambio culturale, oltre che l’impegno, siano alla base di una crescita e di un percorso formativo e costruttivo, hanno caratterizzano da sempre la compagnia Ghèfiura di Squinzano, al decimo anno di attività. E’ proprio la scelta del nome “Ghèfiura” (dal greco ponte, passaggio) ad identificare il carattere della compagnia. un ponte che congiunga le nuove generazioni alle nostre antiche tradizioni, al nostro passato per farlo conoscere e apprezzare; un ponte per avvicinare il teatro popolare a quello d’elite e viceversa perché secondo noi esiste un solo teatro quello che
tocca le corde dell’anima e regala emozioni vere; un ponte che aiuti il dialogo con la nostra vita interiore, spesso soffocata dalla frenesia della quotidianità. dalla nascita ad oggi la compagnia ha cercato di migliorarsi, giorno dopo giorno, portando in scena vari generi teatrali passando dalla commedia di De Filippo, alle novelle pirandelliane, dalla tragedia greca, alla commedia moderna di de benedetti e a quella contemporanea di Ray Cooney e di Dario Fo come “Miseria e nobiltà”, “Sogno di una notte di mezza estate”, “Alcesti”, “Edipo Re”, “Lisistrata”, “Antigone” oppure traducendo in vernacolo salentino “Scuru”, un dramma verista scritto in siciliano da martoglio, grande amico di Pirandello. Non ultimo, allo scopo di rivalutare le tradizioni salentine, ha realizzato un cortometraggio portando in scena anche un’opera scritta dallo stesso regista del gruppo “L’ultima pizzica”, in cui l’atmosfera calda del sud dà vita ad una struggente storia d’amore e ad un rapporto conflittuale tra la nuova e la vecchia generazione. L’autore Alessandro Garofalo partecipa a numerosi laboratori teatrali guidati da professionisti, addentrandosi nel mondo delle tecniche teatrali, quali la mimica, la psicotecnica e l’uso della voce. Perfeziona le tecniche di recitazione frequentando corsi di dizione e scrittura scenica e sperimenta nuove esperienze artistiche. Svolge attività didattica teatrale nelle scuole come esperto nei Pon di teatro e organizza annualmente a Squinzano importanti manifestazioni in collaborazione con l’assessorato alla cultura. Tutti pazzi per il teatro due atti comici di Alessandro Garofalo. L’opera è un’indagine semiseria sul bizzarro mondo delle compagnie teatrali amatoriali. Cosa spinge un numero sempre maggiore di persone, di tutte le età ed estrazioni sociali, a cimentarsi nell’arte della recitazione? Con incursioni, da meravigliati spettatori durante le prove generali di una compagnia teatrale, scopriremo cosa accade dietro le quinte durante la preparazione di una commedia. Tra tante difficoltà organizzative, esilaranti intrighi, equivoci amorosi, gelosie, effetti speciali ed espedienti tecnici, riusciranno, i nostri impavidi eroi, a portare in scena la loro opera e a partorire dopo nove mesi di interminabili prove, il frutto delle loro fatiche? Un famoso sketch di Dino Verde, parodia di un grande classico d’autore, reso popolare dall’insuperabile Gigi Proietti, fa da canovaccio alla vicenda dei nostri eroi quotidiani, capaci di mille peripezie pur di respirare “La polvere del palcoscenico” che porta attori e spettatori, ad essere “Tutti pazzi per il teatro”. Un ironico spettacolo all’insegna della spensieratezza con la chiave di lettura del metateatro. Pittoreschi personaggi che interpretano sé stessi, altri che con gag da cabaret imitano burlescamente volti noti della tv, tra esilaranti equivoci e un vorticoso alternarsi di registri teatrali, farsa, parodia e genere classico, si entra con consapevole autoironia nell’appassionato e ruspante mondo delle compagnie teatrali per sorprendere e divertire lo spettatore in una serata di contagiosa allegria. Prossimo appuntamento domenica 10 febbraio con la compagnia di Lecce “Filodrammatica lupiae”. Per chi volesse conoscere l’associazione e il calendario del concorso, si invitano i lettori a collegarsi sul sito internet.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...