Mese: aprile 2014

DOMENICA AL TEATRO DON BOSCO: “COSE TURCHE” DI SAMY FAYAD

Postato il

ultimo spettacolo per il X concorso dell’ass. Modugno

LOCANDINA 6 APRILESAN PIETRO VERNOTICO – Poter giocare e divertirsi è la base del teatro. Il lavoro teatrale ‘Cose turche’ scritto da Samy Fayad nel 1982 permette di farlo, regalando agli attori l’opportunità di manifestare le loro capacità comiche e alla regia di liberare la creatività. Ma, allo stesso tempo, domarla in un perfetto meccanismo ad orologeria che farà dell’azione e del ritmo i veri interpreti di questa avventura.
La storia narra di una strana ‘banda di napoletani’ che, guidata da un tal Vincenzo Castellano, decide all’improvviso di cambiare stile di vita svaligiando un casinò del nord. Il gruppo non crede che il danaro dia la felicità ma pensa che, allontanandosi dalle tentazioni, questo consenta di essere onesti. Riuscirà la banda a diventare realmente onesta? La divertente vicenda si svolge tra intrecci, equivoci, gag esilaranti, espressi con semplicità da tutti gli attori ai quali è stato dato ampio spazio di azione e di dimostrazione artistica.
La nostra cultura, così animosamente colorita e impregnata di una filosofia di vita realistica ma sempre sopra le righe, si adatta perfettamente all’atmosfera bizzarra e colorita del lavoro di Fayad, che racchiude in una frase del protagonista, non senza un’amara ironia, il senso dell’opera: “Noi siamo pezzenti e un pezzente non può essere onesto!”. Questa riflessione induce l’eclettico Vincenzo Castellano e la sua strana banda di “Napoletani”a cambiar vita …. svaligiando un casinò del Nord. Leggi il seguito di questo post »

ALBERTO C5 CONDANNATO AI PLAY OUT DAL CISTERNINO

Postato il

maglia Alberto C5SAN PIETRO VERNOTICO – Non riesce l’impresa all’Alberto C5 chiamato a vincere sul proprio parquet contro i giallorossi del Cisternino che nonostante la vittoria anticipata del campionato hanno voluto onorare fino all’ultimo respiro il match, con le parate decisive del proprio portiere Castellana, al contrario, del dirimpettaio Maggi (sempre positive le sue prove precedenti) che ha sulla coscienza almeno quattro dei sette gol incassati, un gol subito da 20 metri e altri tre per evidenti distrazioni, troppo tardi la sostituzione di mister Marelli con il giovane De Carlo. Solite assenze per l’Alberto che quest’anno hanno caratterizzato l’intero campionato, Pipitone e Laterza per squalifica, Cretì e il giovane L’Ingesso per infortunio. Solite e numerose palle gol sprecate sotto porta anche oggi, soprattutto nei momenti della partita in cui gli ospiti non schieravano contemporaneamente De Matos, Martellotta e Baldassarre che poi come da tabellino sono risultati comunque decisivi per il risultato finale oltre che a Giannuzzi (doppietta per lui) quasi sempre schierato in campo. Nel primo tempo gli ospiti passano al 9’ al primo vero affondo con il tiro ravvicinato di Giannuzzi, il pareggio del padroni di casa al 15’ con Valente che si inserisce tra due avversari e gonfia la rete. Leggi il seguito di questo post »