Cultura

DOMENICA AL TEATRO DON BOSCO: “COSE TURCHE” DI SAMY FAYAD

Postato il

ultimo spettacolo per il X concorso dell’ass. Modugno

LOCANDINA 6 APRILESAN PIETRO VERNOTICO – Poter giocare e divertirsi è la base del teatro. Il lavoro teatrale ‘Cose turche’ scritto da Samy Fayad nel 1982 permette di farlo, regalando agli attori l’opportunità di manifestare le loro capacità comiche e alla regia di liberare la creatività. Ma, allo stesso tempo, domarla in un perfetto meccanismo ad orologeria che farà dell’azione e del ritmo i veri interpreti di questa avventura.
La storia narra di una strana ‘banda di napoletani’ che, guidata da un tal Vincenzo Castellano, decide all’improvviso di cambiare stile di vita svaligiando un casinò del nord. Il gruppo non crede che il danaro dia la felicità ma pensa che, allontanandosi dalle tentazioni, questo consenta di essere onesti. Riuscirà la banda a diventare realmente onesta? La divertente vicenda si svolge tra intrecci, equivoci, gag esilaranti, espressi con semplicità da tutti gli attori ai quali è stato dato ampio spazio di azione e di dimostrazione artistica.
La nostra cultura, così animosamente colorita e impregnata di una filosofia di vita realistica ma sempre sopra le righe, si adatta perfettamente all’atmosfera bizzarra e colorita del lavoro di Fayad, che racchiude in una frase del protagonista, non senza un’amara ironia, il senso dell’opera: “Noi siamo pezzenti e un pezzente non può essere onesto!”. Questa riflessione induce l’eclettico Vincenzo Castellano e la sua strana banda di “Napoletani”a cambiar vita …. svaligiando un casinò del Nord. Leggi il seguito di questo post »

Annunci

LECCE: INCONTRO SUL FUTURO DELL’OLIVICOLTURA PUGLESE

Postato il

venerdì 28 marzo, alle ore 9, presso l’Hilton Garden Inn

pugliaolioLECCE – La globalizzazione porterà davvero ad un mercato mondiale? L’olivicoltura pugliese potrà uscire dalla crisi? E come? Se bisogna fare “sistema”, qual è il sistema? A queste ed altre fondamentali domande cercheranno di dare risposte i tecnici, gli amministratori e gli imprenditori agricoli che parteciperanno al seminario dal titolo “PAC 2014/2020 – Ruolo, organizzazione e obiettivi dell’olivicoltura pugliese” che avrà luogo venerdì 28 marzo, alle ore 9, presso l’Hilton Garden Inn, promosso da APOL Lecce e CIA Lecce. In allegato il programma dettagliato dell’iniziativa.
“In una complessa realtà globale si inquadra lo stato di crisi dell’olivicoltura pugliese – si legge in una nota a firma congiunta di Benedetto Accogli, Presidente APOL Lecce e Giulio Sparascio, Presidente CIA Lecce – che in quest’ultimo periodo deve far fronte, in provincia di Lecce, anche ad una nuova fitopatia, caratterizzata da disseccamenti estesi e rapidi della chioma delle piante, che determinano il deperimento delle stesse. Per garantire il rilancio del settore, assicurando un equo reddito ai nostri produttori, occorre necessariamente definire il ruolo, l’organizzazione e gli obiettivi dell’olivicoltura pugliese.

Leggi il seguito di questo post »

BIBLIOTECA MELLI: LUPIAE COMIX TI SPIEGA IL FUMETTO

Postato il

giovedì 27 marzo ore 16:00

immagini dal mondo fantasticoSAN PIETRO VERNOTICO – Il fumetto come non l’avete mai letto. Questa la prerogativa che è alla base del prossimo evento organizzato dalla biblioteca comunale Melli di San Pietro Vernotico, per mano di LiberMedia. Dopo i precedenti eventi, la biblioteca pare le porte al mondo del fumetto. Grazie alla collaborazione con Lupiae Comix, prima scuola di fumetto in Puglia, si potrà scoprire la forza narrativa e letteraria del fumetto che, da sempre snobbata dalla letteratura contemporanea propriamente detta, ha trovato il suo riscatto anche grazie alla rivoluzione apportata da Frank Miller. Lupiae Comix parlerà di effetti visivi, grafici ed ambito cinematografico sino a finire nel backstage della realizzazione del fumetto. Il tutto passerà attraverso un laboratorio teorico/pratico organizzato dalla biblioteca Melli d dall’Istituto Tecnico De Marco – Valzani di San Pietro Vernotico. L’incontro inizierà alle 16:00 presso la sede dlla biblioteca in via S. Antonio 140.

GIOVEDÌ AL COMUNE: ANFAA LECCE PRESENTA “AGGIUNGI UN POSTO A CASA”

Postato il

anfaa lecce - aggiungi un posto a casaSAN PIETRO VERNOTICO – Si terrà giovedì 27 marzo alle ore 16:00 presso l’aula consiliare del Comune sanpietrano il convegno organizzato da Anfaa Lecce dal titolo “Aggiungi un posto a casa”. È passato ormai un anno da quando, proprio in aprile 2013, l’associazione leccese di cui sopra ha presentato il suo progetto “La famiglia a sostegno della famiglia” (voluto dall’Amministrazione comunale nella persona dell’assessore ai Servizi Sociali Domenico Caputo e del consigliere comunale nonchè presidente del Consiglio d’Istituto Maurilio Marangio) attraverso il quale la stessa Anfaa ha avuto l’opportunità di interfacciarsi non soltanto con gli operati del settore degli affidamenti famigliari, ma sopratutto con i bambini nel cercare di avvicinarli interpretando le loro sperane e bisogni. Proprio per questo è stato pensato l’incontro di giovedì prossimo: per mettere a puntoil lavoro svolto e renderlo noto pubblicamente. Dopo i saluti del sindaco Rizzo e della dott.ssa Loreta Chirizzi, dirigente scolastica, interverranno al convegno: la dott.ssa Maria Cristina Rizzo – procuratore generale del Tribunale per i Minorenni di Lecce, la dott.ssa Lucia Rabboni – magistrato del tribunale per i Minorenni di Lecce, il dott. Luigi Russo – psicologo infantile. Coordinerà il tutto la dott.ssa Grazie Manni, presidente di Anfaa Lecce.

TEATRO DON BOSCO: DOMENICA TORNA “TUTTO IN VENTIQUATTRORE”

Postato il

a grande richiesta, torna in scena la Compagnia “La Sita” di Torchiarolo

1623572_614394435282934_1416968834_nSAN PIETRO VERNOTICO – Si aprirà alle 20.00 di domenica 23 marzo il sipario del Teatro don Bosco di San Pietro Vernotico per la messa in scena della replica della commedia brillante “Tutto in ventiquattrore”, scritta e diretta dal giovane regista sanpietrano Raffaele Costantini.
La Compagnia amatoriale “La Sita” di Torchiarolo, dopo il grande successo della prima rappresentazione di questa Commedia, andata in scena il 1 Febbraio scorso, replicherà le curiose e intricate vicende della famiglia Barbetta, alle prese con una valigetta ventiquattrore e con il suo inaspettato contenuto. Il tutto condito dal contributo di una serie di altri variopinti personaggi, tra cui un rapinatore, un sacerdote, una suora, un ispettore di polizia ed uno strano personaggio, anch’egli in cerca della “fortuna”…
Dieci saranno gli attori che, come già successo in occasione della “prima”, si divertiranno e faranno divertire il pubblico del Teatro “don Bosco”: Francesco Palermo, Vitoronzo Miccoli, Giuseppina Merola, Raffaele Perrone, Maria Rosaria Bacca, Davis Marra, Elvira Perrone, Giovanni Castrignanò, Giuseppe Liaci, Gisella Palermo.548968_423716754350704_1304560043_n
“La Sita” nacque nel 2010 per volontà di 14 soci fondatori.
Il “battesimo” sul palcoscenico da parte della Compagnia, con un cast di “attori” tutti esordienti, si ebbe con la sua partecipazione, con ottima soddisfazione di pubblico e critica, all’8^ Concorso di Teatro amatoriale “Domenico Modugno”, con la rappresentazione della Commedia “La Famiglia Capasone”. In quella occasione, uno dei suoi attori, ricevette anche il premio di “miglior caratterista”.
La Compagnia si è distinta, in questi 3 anni di attività, anche per l’ideazione e l’organizzazione di diverse manifestazioni di carattere musicale-teatrale tenutesi a Torchiarolo e Lendinuso.
“Tutto in ventiquattrore”, la seconda Commedia che “La Sita” sta portando in giro in questo periodo, rappresenta un “lavoro” del tutto inedito e mai rappresentato da nessun altra Compagnia.

Per informazioni: 329/5485212347/9580677

il presidente
Giovanni Castrignanò

SABATO AL TEATRO DON BOSCO: “SARTO PER SIGNORA” DI FEYDEAU

Postato il

ore 20,30 al teatro Don Bosco a San Pietro Vernotico la Compagnia “Quelli del Cactus” di Napoli

 

QUELLI DEL CACTUSSAN PIETRO VERNOTICO – Primo grande successo dell’allora venticinquenne Georges Feydeau, “Sarto per signora” fu accolto, sin dalla sua prima rappresentazione nel 1887, da un grande consenso della critica e del pubblico, contribuendo significativamente al rilancio del vaudeville ottocentesco, destinato alla decadenza.
Da allora questa esilarante rappresentazione non ha smesso di divertire il suo pubblico, grazie ad un meccanismo comico perfetto, un congegno ad orologeria che strappa risate a getto continuo.
Un’altra caratteristica di Feydeau è la prodigiosa destrezza, nonché l’incredibile agilità con cui passa da un quiproquo all’altro trovando il dettaglio o la battuta giusta che lo renderà accettabile agli occhi del pubblico.
Tutta la vicenda gravita intorno ad un dottore un po’ farfallone il quale, per evitare che la moglie scopra il suo tradimento extra-coniugale, inventa bugie sempre più inverosimili finché, invischiato nelle sue stesse finzioni, si trova obbligato a farsi passare come “sarto per signora”.
Attorno a lui agiscono: sua moglie ingenua e fragile; la pedante suocera; il candido domestico; la potenziale amante e moglie di un uomo che a sua volta è amante di una ex prostituta che finge di appartenere all’aristocrazia parigina.
Le avventure/disavventure dei personaggi sembrano svilupparsi naturalmente, come in un gioco del caso, che l’autore si diverte ad osservare assieme allo spettatore. Con una lettura più attenta, ci si accorge che l’autore obbliga i propri personaggi ad una appassionante danza degli equivoci. Nulla è lasciato al caso. Tutti i personaggi interagiscono tra loro, incontrandosi e sfuggendosi, creando situazioni ad incastri, sempre più sorprendenti, disegnando come una tela di ragno. Leggi il seguito di questo post »

VERSO L’ESTATE SANPIETRANA: PRESENTATO “CAMPO D’AMARE”

Postato il

sinergia col territorio, cultura e social

Pasquale Rizzo, Daniele Delli Noci, Alessandro Calisi, Vincenzo Gallo
Pasquale Rizzo, Daniele Delli Noci, Alessandro Calisi, Vincenzo Gallo

SAN PIETRO VERNOTICO – Presentata in pubblica assemblea la neo associazione “Campo d’amare”. Quest’ultima, nata da un’idea di Alessandro Calisi (presidente), si porrà nei prossimi mesi l’obiettivo di restituire ai propri cittadini e ridar lustro alla marina sanpietrana di Campo di Mare. L’intento principale è quello di coinvolgere non soltanto i commercianti del paese e della sua realtà balneare, ma anche e sopratutto le associazioni culturali e sportive attive sul territorio. Alla conferenza di presentazione, avutasi presso l’aula consiliare del Comune di San Pietro Vernotico, sono intervenuti il sindaco Pasquale Rizzo, il presidente di “Campo d’amare” Alessandro Calisi, Cosimo Rimini, vice presidente dell’associazione, Valentina Carella deputata al marketing ed alla comunicazione ed il dott. Vincezo Gatto, vice direttore di Confindustria Brindisi. “Abbiamo deciso di intraprendere questa strada per unire le forze – spiega il sindaco – anche dopo la positiva iniziativa sperimentata con il Natale sanpietrano. L’obiettivo non è soltanto quello di unirsi e creare sinergia, ma sopratutto quello di creare un sistema attraverso il quale avviare  un format che possa durare nel tempo e negli anni. Proprio per questo abbiamo intenzione di rendere subito fruibile la spiaggia già nei primissimi giorni di maggio. Tutto quresto, anche per evitare che durante l’estate i nostri giovani escano fuori dalla nostra marina. Dobbiamo dare un motivo in più per ripopolare Campo di Mare. “Dobbiamo muovere tutte le energie territoriali – ha affermato invece Cosimo Rimini, vice presidente di “Campo d’amare” – per riappropriarci del territorio”. Leggi il seguito di questo post »