lecce

LECCE: INCONTRO SUL FUTURO DELL’OLIVICOLTURA PUGLESE

Postato il

venerdì 28 marzo, alle ore 9, presso l’Hilton Garden Inn

pugliaolioLECCE – La globalizzazione porterà davvero ad un mercato mondiale? L’olivicoltura pugliese potrà uscire dalla crisi? E come? Se bisogna fare “sistema”, qual è il sistema? A queste ed altre fondamentali domande cercheranno di dare risposte i tecnici, gli amministratori e gli imprenditori agricoli che parteciperanno al seminario dal titolo “PAC 2014/2020 – Ruolo, organizzazione e obiettivi dell’olivicoltura pugliese” che avrà luogo venerdì 28 marzo, alle ore 9, presso l’Hilton Garden Inn, promosso da APOL Lecce e CIA Lecce. In allegato il programma dettagliato dell’iniziativa.
“In una complessa realtà globale si inquadra lo stato di crisi dell’olivicoltura pugliese – si legge in una nota a firma congiunta di Benedetto Accogli, Presidente APOL Lecce e Giulio Sparascio, Presidente CIA Lecce – che in quest’ultimo periodo deve far fronte, in provincia di Lecce, anche ad una nuova fitopatia, caratterizzata da disseccamenti estesi e rapidi della chioma delle piante, che determinano il deperimento delle stesse. Per garantire il rilancio del settore, assicurando un equo reddito ai nostri produttori, occorre necessariamente definire il ruolo, l’organizzazione e gli obiettivi dell’olivicoltura pugliese.

Leggi il seguito di questo post »

Annunci

BIBLIOTECA MELLI: LUPIAE COMIX TI SPIEGA IL FUMETTO

Postato il

giovedì 27 marzo ore 16:00

immagini dal mondo fantasticoSAN PIETRO VERNOTICO – Il fumetto come non l’avete mai letto. Questa la prerogativa che è alla base del prossimo evento organizzato dalla biblioteca comunale Melli di San Pietro Vernotico, per mano di LiberMedia. Dopo i precedenti eventi, la biblioteca pare le porte al mondo del fumetto. Grazie alla collaborazione con Lupiae Comix, prima scuola di fumetto in Puglia, si potrà scoprire la forza narrativa e letteraria del fumetto che, da sempre snobbata dalla letteratura contemporanea propriamente detta, ha trovato il suo riscatto anche grazie alla rivoluzione apportata da Frank Miller. Lupiae Comix parlerà di effetti visivi, grafici ed ambito cinematografico sino a finire nel backstage della realizzazione del fumetto. Il tutto passerà attraverso un laboratorio teorico/pratico organizzato dalla biblioteca Melli d dall’Istituto Tecnico De Marco – Valzani di San Pietro Vernotico. L’incontro inizierà alle 16:00 presso la sede dlla biblioteca in via S. Antonio 140.

LECCE CAPITALE DELLA CULTURA DEL BUON CIBO

Postato il

image006

LECCE – In partnership con Provincia di Lecce, Comune di Lecce, Lecce2019, Camera di Commercio e Salento d’Amare, i giovani promotori del movimento Dieta Med-Italiana, annunciano le date di svolgimento a Lecce di “Capitale della Cultura del Buon Cibo – Festival della Dieta Med-Italiana” che avrà luogo dal 26 aprile al 4 maggio 2014 nella centralissima e storica piazza Sant’Oronzo.
Questa terza edizione dell’evento nazionale si presenta con tre grandi novità:

· svolgendosi ad un anno esatto dall’apertura di Expo2015, verrà presentata al pubblico partecipante la mission dell’importante esposizione universale di Milano;

· sarà effettuata un’importante sperimentazione di accessibilità, con uno stand appositamente e opportunamente allestito per accogliere persone con disabilità e permettere loro la fruizione delle diverse componenti dell’evento (degustazioni, formazione, esperienze, etc.);

· è a sostegno della candidatura della città di Lecce a Capitale Europea della Cultura 2019.

 

Leggi il seguito di questo post »

LECCE: DOMENICA 2 MARZO AL PAISIELLO “LA NOTTE DELLA LIBERTÀ”

Postato il

Concerto di chiusura “La notte della libertà” Musica Klezmer con il duo Stellerranti

stellerranti2LECCE – Si terrà domenica 2 marzo, alle ore 21, presso il Teatro Paisiello di Lecce, ad ingresso libero, il concerto del duo artistico “Stellerranti” dal titolo “La notte della libertà”. E’ il concerto che chiuderà la mostra fotografica abbinata alla Giornata della Memoria dal titolo “Scene di vita dal ghetto di Varsavia”, la quale ha aperto i battenti presso Palazzo Vernazza il 28 gennaio scorso e che resterà aperta al pubblico, appunto, fino a domenica 2 marzo.

“La notte della libertà” è uno spettacolo di musica Klezmer con Cinzia Bauci (voce contralto) e Pier Gallesi (fisarmonica, percussioni), con l’accompagnamento di Mauro Sabbione (tastiere, pianoforte, ex membro dei Matia Bazar e Litfiba) e di Ezio Ferraris (attore e voce narrante). Il Klezmer è un genere musicale di tradizione ebraica, il termine nasce dalla fusione delle parole kley e zemer, letteralmente strumenti di canto. Fonde in sé strutture melodiche, ritmiche ed espressive che provengono dalle differenti aree geografiche e culturali (i Balcani, la Polonia e la Russia) con cui il popolo ebraico è venuto in contatto.

La mostra fotografica “Scene di vita dal ghetto di Varsavia”, come già accennato, è visitabile fino a domenica 2 marzo a Lecce presso palazzo Vernazza, vico Vernazza (p.tta Pellegrino), dalle ore 10 alle 12 e dalle 17 alle 20.30. E’ organizzata da Francesco Caramuscio, Francesco Barbati, Furio Biagini, Valentina Vantaggio, Daniele De Luca (Università del Salento), Simone Rollo (Officine Ergot) e Paolo Paticchio (Associazione Terra del Fuoco Mediterranea), l’ingresso è libero.

Per prenotare una visita guidata alla mostra telefonare al numero 329.8571502.

LECCE: OTTAVIANO AUGUSTO AVREBBE SOSTATO A ROCA CON VIRGILIO NEL 44 AC

Postato il

Ottaviano Augusto, Virgilio, Enea e Michelle Obama accomunati dagli ulivi del Salento

Ottaviano Augusto - Michelle Obama
Ottaviano Augusto – Michelle Obama

LECCE – A distanza di duemila anni dalla morte di Ottaviano Augusto, deceduto il 19 Agosto dell’anno 14 d.C., spunta oggi un curioso studio (e una bella coincidenza) secondo cui il primo imperatore romano, dopo il suo sbarco a Roca nel 44 a.C., si sia accampato in un campo di ulivi a metà strada tra Roca e Lecce, nelle vicinanze della Masseria dei Gesuini, proprio in quelle campagne di Strudà che ora ospitano l’ulivo ultramillenario “La Regina” assegnato due anni fa alla First Lady americana Michelle Obama. Non solo, visto che insieme e al seguito di Cesare Ottaviano Augusto vi era anche Virgilio e che nella sua Eneide racconta dell’approdo di Enea in terra salentina, con ogni probabilità il grande poeta ha voluto far sbarcare il suo eroico protagonista esattamente dove qualche anno prima lui stesso aveva toccato l’italica terra.

Lo studio è di Michele Doria, presidente dell’Oleificio sociale S. Anna di Vernole e appassionato di storia e di Salento. A riprova di quanto afferma, Doria cita Appiano Alessandrino e Nicola Damasceno i quali, l’uno nella “Storia Romana” e l’altro nella “Vita di Augusto giovane”, scrivono che Ottaviano, alla morte di Cesare, era in Apollonia (Albania) per la sua formazione culturale e, una volta ricevuta la tragica notizia, volle tornare in Italia e che, per il timore di essere riconosciuto, consigliò lo sbarco non a Brindisi né ad Otranto, ma in un porto intermedio, il porto di Roca, collegato con un’antica strada alla città di Lecce. A metà di questa strada si fermò in una radura con il suo seguito, tra cui Virgilio, ed inviò alcuni emissari a Lecce per verificare se gli abitanti fossero dalla parte della famiglia Iulia o dei repubblicani. Al loro rientro riferirono ad Ottaviano della lealtà espressa dai leccesi nei suoi confronti. Augusto, sgravato da ogni timore, si recò a Lecce, consolidò il manipolo dei suoi seguaci con dei validi cavalieri messapici ed iniziò il viaggio verso Roma. Successivamente, da imperatore, riconoscente per l’appoggio ottenuto dai Leccesi, unificò i territori dei Messapi e dei Sallentini in una nuova provincia Romana detta Calabra ed elesse Lecce a capoluogo della stessa. Leggi il seguito di questo post »

Caminopoli: i camini francesi vestono italiano

Postato il Aggiornato il

image001Oltre ai vini e ai formaggi, c’è un’altra categoria classica di prodotti per cui l’esportazione in Francia è sempre stata particolarmente ostica ed è quella che riguarda tutto ciò che ruota intorno al mondo del camino, sia per quanto concerne la funzionalità che per l’estetica e l’arredo, eppure in Puglia c’è un’azienda italiana, che è riuscita ad entrare direttamente nelle case francesi attraverso la formula commerciale ottenuta dalla somma di tre componenti: design di pregio, qualità made in Italy e commercio elettronico (e-commerce).
L’azienda in questione, leader del settore in Italia, è “Caminopoli” e, dopo l’annosa attività svolta esclusivamente entro i confini nazionali con il dominio caminopoli.it, l’anno scorso il titolare dell’impresa, Renato Manni, ha avuto la felice intuizione di aprire un nuovo dominio web caminopoli.com espressamente dedicato al mercato francese, e da lì ha iniziato a far conoscere gli oltre 1000 articoli presenti in catalogo sia agli esperti e professionisti del settore (architetti, arredatori, rivenditori, etc.) che alla popolazione, sempre attraverso strumenti di divulgazione via web. Leggi il seguito di questo post »

“MASSARÌ”: IL DOCUFILM SULLE MASSERIE PUGLIESI

Postato il

il regista Accursio Graffeo ricerca e valorizza il territorio pugliese

cropped-testata-sito-copia

Un docufilm e la valorizzazione del territorio a basso costo. Questi gli intenti espressi dal regista siculo Accursio Graffeo che ha voluto raccontare attraverso un documentario le masserie storiche sparse per tutto il territorio pugliese. “Massarì”, questo il titolo della pellicola, è patrocinato dalla Regione Puglia e dalla provincia di Taranto e lega assieme storia, tradizione e natura. Attraverso queste attente puntualizzazioni, il giovane regista racconta e riprende quei luoghi in cui vengono celebrati matrimoni e tutte la tappe fondamentali delle persone che rendono vive le masserie pugliesi, lasciando in esse parte della propria storia. Questa nuova realtà cinematografica riallaccia l’attualità con il passato, filmando le antiche cornici delle masserie con gli arredamenti più moderni.
Ulteriore novità del suddetto progetto è che, chiunque fosse interessato ad esso, può aiutare a sostenerlo tramite una campagna di crowfunding online su produzioni dal basso. Quest’ultima è in definitiva un nuovo metodo di raccolta di fondi e finanziamenti tramite sottoscrizione popolare.
È pertanto fondamentale aiutare “Massarì” ed aiutare il nostro territorio affinché raggiunga maggiore visibilità occupando il posto culturale e storico che merita.